Associazione Amici del Montenegro O.N.L.U.S.

L’Associazione “Amici del Montenegro” fu fondata nel 1989 su iniziativa di alcune Guardie d’Onore alle Reali del Pantheon con lo scopo di onorare la Regina ELENA di SAVOIA, già Principessa Reale Petrović Njegoš del Montenegro, seguendone il modello di vita improntata all’aiuto e alla cura dei più deboli.

L’idea dell’Associazione nacque al ritorno in Italia delle citate Guardie d’Onore dal Montenegro, dove avevano scortato le Salme del Re Nikola I e della Regina Milena del Montenegro e delle Principesse Xenja e Viera Genitori e Sorelle della regina Elena nel Loro viaggio di rientro in Patria.

Sin dalle sue origini l’Associazione “Amici del Montenegro” ha voluto essere un’organizzazione aperta a chiunque avesse il desiderio di mettere a disposizione degli altri qualcosa di sé.

Il suo sviluppo, però, anche a seguito delle note vicende che all’inizio degli anni ’90 colpirono la Jugoslavia, si è avuto principalmente nel corso dell’ultimo decennio. Il 9 Gennaio 1996, in considerazione della cessazione dell’embargo decretato dalle Nazioni Unite nei confronti dei Paesi dell’ex­Jugoslavia, l’allora Presidente dell’Associazione, Amm. Sq. Antonio Cocco, annunciò di avere l’intenzione di riprendere le attività.

Il 18 Febbraio dello stesso anno, infatti, si tenne la prima Assemblea degli Iscritti; furono rinnovati gli Organi Sociali, si stabilì un programma per effettuare un viaggio in Montenegro, si decise di intraprendere alcune iniziative per favorire sia la conoscenza dell’Associazione, sia il raggiungimento dei suoi scopi.

La “Visita Ufficiale in Montenegro” (16 – ­21 Maggio 1996) si rivelò estremamente utile, sia perché i primi aiuti umanitari consegnati rappresentarono una risposta concreta ad alcuni bisogni della Popolazione, sia perché i dati raccolti dissiparono molti dubbi sui compiti dell’Associazione.

Dal 2003 l’organizzazione dell’Associazione è cambiata: è stato approvato un nuovo Statuto che la colloca tra le O.N.L.U.S..

L’Associazione provvede, attraverso le quote sociali e le oblazioni, all’acquisto, al trasporto in loco e alla consegna diretta del materiale alle Istituzioni Montenegrine assistite: Orfanotrofio “Mladost” di Bijela, Ospedale “Danilo I” di Cetinje, Scuola “Savo Pejanovic” di Podgorica, Comunità Cristiane ­ Cattolica e Ortodossa ­ di Cetinje.

Tutte le Missioni sono accompagnate da una delegazione di Soci e le spese di viaggio sono affrontate personalmente da ciascuno di loro.

A tutt’oggi l’Associazione ha realizzato 14 Missioni Umanitarie in Montenegro e 4 in Italia; ha partecipato a numerose manifestazioni ed incontri culturali sia in Italia, sia in Montenegro; ha organizzato attività di solidarietà per la raccolta di fondi (presentazione di libri, convegni, concerti).

Con la realizzazione di questo sito desideriamo far sì che Soci e Simpatizzanti siano costantemente aggiornati sulle varie attività svolte dall’Asso­ ciazione Amici del Montenegro ma anche trovare interessanti spunti per iniziare o approfondire la conoscenza del Montenegro, questo piccolo­grande paese balcanico che per secoli ha custodito le antiche tradizioni e difeso strenuamente la propria indipendenza.